Nuovo contributo a fondo perduto integrativo al netto dei sostegni automatici

un contributo integrativo al netto dei sostegni automatici con obbligo di presentazione di una complessa istanza

Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 175776/2021 ha fissato al 2.09.2021 il termine per l’invio

delle domande per richiedere il contributo alternativo (o integrativo) disciplinato dai commi 5 e

seguenti dell’art. 1 del “Decreto Sostegni-bis” (D.L. 73/2021).

Oltre all’indicazione del possesso dei requisiti di accesso, si deve indicare l’elenco dettagliato degli aiuti

ricevuti nell’ambito delle misure varate con riferimento all’emergenza Covid-19, ai fini del rispetto delle

regole del Temporary framework.

Una volta compiuta tale verifica con esito positivo, la norma contempla due tipologie di soggetti: coloro

che hanno beneficiato del contributo automatico di cui ai commi da 1 a 3 del “Decreto Sostegni-bis”, che

potranno ricevere un ulteriore contributo “integrativo” e gli operatori economici che, invece, non hanno

beneficiato del contributo automatico, che potranno richiedere la liquidazione di un contributo a fondo

perduto “alternativo” (con coefficienti maggiorati in base a ricavi o compensi).

In calce all’istanza, infine, i contribuenti dovranno indicare se intendono ricevere il contributo, che non

potrà superare il valore di € 150.000, mediante accredito sul proprio conto corrente oppure sotto forma

di credito d’imposta da utilizzare in compensazione.

SIGECO procederà a verificare i nominativi dei propri clienti che rientrano nei presupposti del presente contributo a fondo perduto. La formazione dell’istanza e la relativa spedizione dovrà essere oggetto di specifico incarico.

Condividi l'articolo:

Ultime News

22Set2021
anche la stampa condivide le affermazioni dei commercialisti
01Set2021
È in attesa di pubblicazione il Decreto interministeriale che distribuirà aiuti economici per 140 milioni di euro (previsti dal Decreto Sostegni-bis) per sostenere tutte quelle attività economiche colpite dalle ultime chiusure a causa del Covid-19: dalle
01Set2021
dal 31 agosto riprendono i pagamenti delle rottamazioni