Novità "Decreto Bollette"

Proroga delle scadenze della tregua fiscale

Il neo approvato "Decreto Bollette" ha prorogato le scadenze per la tregua fiscale: il 31.10.2023 per versare la prima o unica rata della sanatoria degli errori formali, il 30.09.2023, il 31.10.2023 e il 30.11.2023 per versare le prime 3 rate del ravvedimento speciale e il 30.09.2023 per la presentazione della dichiarazione di adesione e il versamento della prima rata delle definizioni delle liti; inoltre, nel Decreto Bollette viene specificato che, con effetto retroattivo, rimangono esclusi dal ravvedimento speciale gli avvisi bonari da liquidazione delle dichiarazioni ex art. 36-bis D.P.R. 600/1973; 
Infine, risulta allargato il perimetro per la definizione agevolata alle controversie pendenti al 15.02.2023 nelle Corti di giustizia tributaria di primo e secondo grado relative ad atti impositivi in cui è parte l’Agenzia delle Entrate e risulta possibile definire gli accertamenti in contraddittorio con l’Amministrazione Finanziaria così da evitare la non punibilità per alcuni reati tributari, se si riesce a dimostrare di non aver superato le speciali soglie di non punibilità;

Condividi l'articolo:

Ultime News

22Mag2024
L’art. 4, c. 1 D.L. 39/2024, inserendo l’art. 121, c. 3-bis nel D.L. 34/2020, dispone che la presenza di debiti erariali superiori a 10.000 euro non consente la compensazione dei crediti d’imposta disciplinati dallo stesso art. 121. Il blocco opera se è
18Apr2024
contratto commercio da luglio la prima rata dell'una tantum
23Gen2024
La Cassazione, con la sentenza n. 2129/2023, ha stabilito il dovere del commercialista di effettuare la segnalazione di operazione sospetta della società cliente di cui tiene la contabilità, che ha effettuato numerosi ed ingenti prelevamenti per contanti