Comunicazione Agenzia Entrate con importi POS difformi dai corrispettivi

Comunicazione Agenzia Entrate con importi POS difformi dai corrispettivi

 L'Agenzia delle Entrate sta recapitando agli esercenti delle comunicazioni contenenti presunti incassi Pos non dichiarati per l'anno 2022, con un allegato che specifica il dettaglio delle transazioni suddivise per singolo mese, per le quali l'Amministrazione rileva il presunto scostamento. Dall'analisi di tale allegato sono emersi incassi pago-bancomat duplicati o addirittura triplicati rispetto a quelli effettivamente di competenza degli interessati. Attualmente non è chiaro se l'errore derivi dall'inesatta trasmissione dei dati delle transazioni da parte degli intermediari finanziari o se, invece, sia imputabile alla gestione delle informazioni da parte dell'Agenzia delle Entrate.

Condividi l'articolo:

Ultime News

22Mag2024
L’art. 4, c. 1 D.L. 39/2024, inserendo l’art. 121, c. 3-bis nel D.L. 34/2020, dispone che la presenza di debiti erariali superiori a 10.000 euro non consente la compensazione dei crediti d’imposta disciplinati dallo stesso art. 121. Il blocco opera se è
18Apr2024
contratto commercio da luglio la prima rata dell'una tantum
23Gen2024
La Cassazione, con la sentenza n. 2129/2023, ha stabilito il dovere del commercialista di effettuare la segnalazione di operazione sospetta della società cliente di cui tiene la contabilità, che ha effettuato numerosi ed ingenti prelevamenti per contanti